Beta version

Caos Xylella, la Francia vieta le importazioni dalla Puglia

07/04/2015 | Agricoltura
Il ministro Le Foll ha chiuso le frontiere ai materiali vegetali provenienti dalla Puglia.

Ancora non si è capito bene come contrastarla, ma la Xylella continua, intanto, a procurare danni alla Puglia ed all’agricoltura tutta. Si moltiplicano le ipotesi sulle modalità da attuare per contrastare il fastidioso batterio ma ancora una via ufficiale e definitiva non è stata intrapresa; la questione è tanto importante da essere finita davanti alla Ue che si deve pronunciare in materia. Ma intanto le brutte notizie non tardano ad arrivare.

L’ultima viene da Parigi. In attesa della decisione dell'UE sulle misure da prendere contro la diffusione del batterio Xylella Fastidiosa, il ministro francese Stèphane Le Foll ha chiuso le frontiere ai materiali vegetali provenienti dalla Puglia a rischio infezione del batterio. 

L'atto ufficiale verrà pubblicato domani e il blocco, si legge in un comunicato stampa del Ministero dell'agricoltura di Parigi, "riguarda il commercio intra-europeo dalla regione Puglia e le importazioni da zone infette dei paesi terzi interessati" delle "piante sensibili" all'infezione.