Beta version

Alle battute conclusive l'accordo sulla nuova Pac

26/06/2013 | Agricoltura
Ruolo importante recitato dal Ministro De Girolamo

Il commissario Ue all'agricoltura Dacian Ciolos ha incitato i ministri dell'agricoltura europei riuniti a Lussemburgo - per l'Italia Nunzia De Girolamo - ad ''accordare al presidente del Consiglio agricoltura, Simon Coveney, un mandato realistico sulla riforma della politica agricola comune (Pac), in modo da chiudere ancora oggi un accordo politico con il Parlamento europeo''.

In Lussemburgo sono infatti giunti pure i negoziatori dell'Europarlamento guidati dal presidente della commissione agricoltura, Paolo De Castro, presente anche il relatore per il finanziamento e la gestione della Pac, Giovanni La Via, per tentare di superare insieme al Consiglio e alla Commissione Ue i nodi politici da sciogliere.

Il Parlamento intanto ha gia' convocato per oggi a Bruxelles la propria commissione agricoltura per dare - in caso di intesa politica con il Consiglio - l'imprimatur alla riforma della Pac. Intanto il ministro De Girolamo ha spiegato ''di aver precisato con molta chiarezza alla Presidenza e alla Commissione Ue i punti su cui l'Italia non e' piu' disposta a cedere''. Chiarezza - precisa - ''che e' stata molto apprezzata, su temi sensibili come la 'convergenza' degli aiuti tra i produttori dello stesso Stato membro, o ancora le condizioni per applicare gli aiuti ecologici alla produzione agricola (greening).

De Girolamo auspica la chiusura delle trattative in questo round negoziale ma non a qualunque prezzo: ''ci tengo - dice - a portare a casa un risultato che sia nell'interesse dell'Italia''.