Beta version

A Nemi Borgo DiVino, eccellenze enologiche in festa

06/05/2016 | Realtà locali
Il 7 e 8 maggio la seconda edizione, due giorni tra degustazioni, escursioni e musica

Il 7 e 8 maggio si terrà presso il centro storico del Comune dei Castelli Romani la seconda edizione della manifestazione organizzata da CastelliExperience in collaborazione con il Comune di Nemi.

Due giorni dedicati ai migliori vini italiani e alla cultura enologica, parte integrante della tradizione nostrana. La produzione enologica italiana è, infatti, famosa e apprezzata in tutto il mondo (nel 2015 sono stati esportati quasi 20 milioni di ettolitri di vino e spumante), grazie anche ad un'offerta eterogenea e di qualità molto elevata, con un totale di 330 etichette DOC e 74 DOCG.

Per dar maggiore risalto ai prodotti proposti, la manifestazione ospiterà "Vini d'Italia: the best of", una sorta di "evento nell'evento" con degustazioni guidate con gli esperti sommelier della delegazione di Roma e Castelli Romani della FISAR - Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, a partire dalle 17 di entrambi i giorni, presso Palazzo Ruspoli.

Si potranno così degustare i prodotti di punta delle aziende che partecipano alla manifestazione. Moltissimi i vini presenti a Borgo DiVino, tra i quali Barolo, Amarone, Montepulciano, Brunello, Chianti Classico, Franciacorta, Cesanese del Piglio, Frascati Superiore, Prosecco di Valdobbiadene per citarne alcuni.

A differenza della prima edizione, focalizzata esclusivamente sui vini laziali, quest'anno la manifestazione "accoglie" cantine da tutta Italia. Dunque, al fianco di cantine laziali come Colle Picchioni e Casale del Giglio, ne troveremo decine provenienti da altre regioni, da nord a sud, come Bertani (Veneto), Ruffino (Toscana), Bersano (Piemonte), Lungarotti (Umbria), Duca Di Salaparuta (Sicilia).

Altra novità dell'edizione 2016, sarà la partecipazione del "Gruppo Archeologico Ager Lanuvinus et Nemus Aricinium" (G.A.A.L.N.A.), che proporrà alcune visite guidate alla scoperta del territorio di Nemi, il più piccolo comune dell'area dei Castelli Romani, "Bandiera Arancione" del Touring Club Italiano. Noto per la coltivazione delle fragole sulle sponde dell'omonimo lago, e per la relativa sagra che si tiene ogni anno la prima domenica di giugno, oltre a bellezze naturali ed architettoniche, il territorio vanta importanti siti archeologici, come il tempio di Diana Aricina e la Villa di Cesare.

L'ingresso alla manifestazione è gratuito; per le degustazioni agli stand delle cantine è necessario acquistare un voucher del valore di 10 euro che dà diritto a 10 degustazioni. La partecipazione a "Vini d'Italia: the best of" con i sommelier FISAR ha un costo aggiuntivo di 5 euro, per un totale di 15 euro. Le degustazione guidate sono a numero chiuso; è consigliata la prenotazione sul sitoGli stand aprono sabato 7 maggio dalle 11.30 alle 22.00 e domenica 8 maggio dalle 10.30 alle 21.00.