Beta version

Prosegue la lotta al falso Grana

26/04/2012 | Qualità
Senza tregua la lotta alla contraffazione alimentare. Con un'attenzione particolare al Grana grattugiato.

All’assemblea dei produttori del Consorzio Grana Padano, è stato evidenziato il dato di una produzione record del 2011, +7% rispetto all’anno precedente, con oltre 4,6 milioni di forme.

L’aumento del 2,4% dell’export nel 2011 è il giusto riconoscimento a imprese che, con fatica e coraggio, si impegnano per fronteggiare la crisi economica; e per contrastare chi mette a rischio le eccellenze agroalimentari con prodotti falsi. La lotta alla contraffazione nel Consorzio Grana Padano parte dal ‘falso’ grattugiato.

Nel 2011, infatti, sono state messe in busta 960 mila forme, 60 mila in più rispetto al 2010, con un trend in aumento. Ad affermarlo è Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano in occasione dell’assemblea generale, che nel 2011 ha investito oltre 8 milioni di euro per un totale di 13.155 interventi di vigilanza, tutela e controlli in Italia e all’estero, per garantire trasparenza a produttori, consumatori e mercato.

Un massiccio impegno per combattere in modo più efficace la contraffazione sempre più concentrata sul formaggio grattugiato. “Vogliamo essere certi, e garantirlo al consumatore che nelle buste di grattugiato dichiarato Grana Padano, ci sia realmente Grana Padano”, dichiara il presidente che confida nelle nuove norme a difesa dei prodotti Dop annunciate dal presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, Paolo De Castro, intervenuto ai lavori da Strasburgo.