Beta version

Rovereto, sostenibilità energetica come business

29/03/2016 | Realtà locali
Il 7 aprile è la giornata dell’Osservatorio annuale Good Energy Award

Si terrà il  7 aprile, presso gli spazi di “Progetto Manifattura - Green Innovation Factory” di Rovereto, la giornata promossa da Bernoni Grant Thornton, in collaborazione con Trentino Sviluppo, per la presentazione dell’Osservatorio annuale Good Energy Award.

Al centro dell’incontro le esperienze e le testimonianze di chi ha saputo fare della sostenibilità energetica uno strumento di business, capace di ridurre i costi e migliorare la marginalità, oltre ad essere una scelta di responsabilità sociale e di rispetto per l’ambiente.

Ospiti a Rovereto i candidati delle prime sei edizioni dei Good Energy Award, il premio ideato da Bernoni Grant Thornton, storica realtà nazionale di consulenza fiscale, societaria e di advisory. Si tratta del primo riconoscimento pensato in Italia per premiare quelle aziende che hanno avuto il coraggio di investire in un mercato innovativo, non tradizionale, in modo responsabile verso l’ambiente, l’economia e il territorio.

L’evento, organizzato in collaborazione con Trentino Sviluppo, si terrà in un luogo d’eccezione: gli spazi di “Progetto Manifattura - Green Innovation Factory” a Rovereto, spazio “chiave” della green economy, nato per iniziativa della Provincia autonoma di Trento che ha trasformato la storica Manifattura Tabacchi in un centro d’innovazione industriale nei settori dell’edilizia ecosostenibile, dell’energia rinnovabile, delle tecnologie per l’ambiente e della gestione delle risorse naturali. Oggi Manifattura ospita cinquanta imprese-start up, unfab lab, centri di ricerca e una piattaforma di supporto composta di servizi, consulenze e infrastrutture specializzate.

Nel corso dei lavori i professionisti di Bernoni Grant Thornton illustreranno anche le opportunità derivanti dalle ultime modifiche legislative del settore, tra le quali il credito di imposta per attività di R&D collegate al miglioramento dei processi volti a ottenere gli obiettivi di efficienza energetica e di crescita sostenibile, la disciplina sul punto introdotta dal DM del 27 maggio 2015 e dalla legge di stabilità 2015, nonché i programmi regionali di incentivazione alla crescita sostenibile e la politica della Unione Europea in tema di investimenti ambientali.