Beta version

Sapori delle regioni italiane nei centri commerciali Auchan

22/05/2012 | Agricoltura
La mancanza di catene di distribuzione italiane nel mondo non aiuta certamente il nostro export agroalimentare. Auchan cerca di supplire.

“La mancanza di catene di distribuzione italiane nel mondo non aiuta certamente il nostro export agroalimentare. Ho molto apprezzato la disponibilità di Auchan, che si è concretizzata anche in intese con il Ministero, a promuovere alcuni dei prodotti italiani nel mercato mondiale e mi auguro che questo impegno possa essere sempre più assiduo ed intenso”.

Lo ha detto, al Forum Ansa, il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Mario Catania, nel ricordare che poche settimane fa ha chiesto al gruppo Gdo la veicolazione di prodotti d'eccellenza nazionali, come il vino, nei Paesi orientali''.

Il Mipaaf patrocina gratuitamente il progetto di valorizzazione di prodotti tipici italiani di Auchan ‘Sapori delle Regioni’. L'attività di Auchan di "promozione del made in Italy nel mondo dura ormai da parecchi anni" ha sottolineato poi il gruppo leader internazionale delle Gdo. "Due settimane fa c'é stato un incontro al Ministero delle politiche agricole alimentari nell'ambito del patrocinio quinquennale (2012-2017) del progetto Sapori delle Regioni, per la promozione dei prodotti tipici italiani sia in Italia che all'estero".

Nei circa 700 punti vendita degli 11 Paesi "é già partito il progetto di valorizzazione dei prodotti tipici italiani, che solo l'anno scorso ha raggiunto volumi di export pari a 3 milioni di euro" prosegue. In questo quadro "il ministro ha espresso un particolare interesse verso i nostri mercati russi e cinesi. E' evidente - dice ancora Auchan - che l'interpretazione data alle parole del Ministro sia da riferire al fatto che al momento non esistano realtà italiane capaci di eguagliare il lavoro di valorizzazione del prodotto italiano" fino ad ora portato avanti da Auchan".