Beta version

Sardegna, nasce il parco multifunzionale della felicità

09/10/2018 | Realtà locali
Un progetto per valorizzare le aree verdi urbane

San Gavino Monreale è un piccolo grande centro della Sardegna, crocevia di genti e di merci sin da tempi antichissimi. Oggi, grazie a una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, San Gavino è sotto i riflettori non solo per il suo patrimonio storico culturale ma anche perché proprio in questa cittadina verrà realizzato il progetto del Parco Multifunzionale della Felicità, uno spazio aperto a tutti che ha l'obiettivo di valorizzare le aree verdi urbane.

Questo progetto, patrocinato dal Comune di San Gavino, mira a coinvolgere direttamente gli abitanti del borgo e l'amministrazione comunale, con l'organizzazione di incontri di progettazione partecipata. Attualmente, nell’area di proprietà comunale dove sorgerà il parco vi sono ancora numerosi alberi da frutto, che rappresentano ciò che rimane dell’orto di “Tziu Efisi” (Signor Efisio), uno dei tanti orti della tradizione sangavinese. Molti degli alberi presenti si sono ormai inselvatichiti ma il corso della natura li ha salvati. Attraverso questo progetto si trasformerà un semplice spazio di verde pubblico in un luogo di socializzazione, di responsabilità, di attenzione alla cosa pubblica nonché di piacere e incontro in un ambiente naturale.

L'obiettivo è creare la prima Food Forest o bosco commestibile della Sardegna su area pubblica , con una continua, periodica e strutturata progettazione partecipata.  Grazie alla campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso sarà possibile contribuire alla realizzazione di un'area picnic, area gioco per bambini e area fitness. Scopo finale sarà la realizzazione del "Parco multifunzionale della Felicità de S'Ortu de Tziviriu" fatto di piccoli gesti e di grande condivisione: un luogo dove i cittadini sono parte attiva della progettazione, della realizzazione e della salvaguardia di un bene comune, ma soprattutto che essi siano i primi fruitori.